30. BI-MU 2016 – BUCCI INDUSTRIES IEMCA GIULIANI: LA FORZA DELLE COMPETENZE SPECIFICHE

805
Condividi

Mille imprese e duecento espositori sono stati i protagonisti della 30esima edizione della BiMu di Milano (4/8 ottobre 2016), una delle più qualificate e storiche manifestazioni internazionali dedicate all’industria delle macchine utensili. Le telecamere di 4industry hanno visitato lo stand di Bucci Industries, azienda con oltre 60 anni di esperienza nel settore. Tomaso Tarozzi, amministratore delegato di Iemca spa, ha spiegato ai nostri microfoni come le competenze delle imprese siano oggi fondamentali al fine di conquistare un mercato sempre più competitivo. «L’Italia detiene il quarto posto nel ranking nei maggiori manifatturieri al mondo, dietro a Cina, Giappone e Germania. Il nostro paese si colloca inoltre al terzo posto tra le aziende esportatrici – ha dichiarato Tarozzi -. Gli italiani sanno quindi distinguersi e sanno portare a casa lavoro». Anche Bucci Industries è proiettato verso l’innovazione e la presenza sempre più capillare sui mercati esteri, al fine di perseguire nuove fette di mercato. «Oggi – ha concluso Tarozzi – il settore italiano delle macchine utensili produce un volume di contributo al Pil pari a circa 8 miliardi, ma può moltiplicare la sua valenza. In Bucci Industries siamo convinti che l’industria 4.0 sarà un’altra gara su cui affermare la capacità competitiva». Iemca spa fa parte di Bucci Industries che si divide tra due rami di attività. Il primo  si occupa di sistemi di automazione e robotica per l’industria (Iemca, Giuliani, Sinteco, Vire sono i brand di riferimento), il secondo di materiali innovativi (Riba Composites è il brand principe). Seguite il video dell’intervista completa a Tomaso Tarozzi.