Inserisci il termine di ricerca e clicca invio.

Nell’era 4.0 investire sul capitale umano è di fondamentale importanza

di Daniele Dall’Olio, presidente di Hypertec Solution

Hypertec Solution rientra nella classifica
stilata dal Financial Times che include le 1.000 società europee con il più alto tasso di crescita. Nella graduatoria “FT 1000 – Europe’s Fastest Growing Companies”, Hypertec Solution conquista la 199esima posizione (leggi l’articolo qui).

Risultati come questi si raggiungono grazie alla collaborazione di tutti i colleghi e dei nostri partner che, anno dopo anno, ci hanno confermato fiducia. Per questo, ritengo che anche nell’era in cui si discute di industria 4.0 resta fondamentale un concetto: l’uomo – il capitale umano – è al centro di ogni rivoluzione industriale. Ed è proprio in virtù dell’investimento che Hypertec Solution ha fatto sul capitale umano che oggi possiamo commentare risultati importanti come la collocazione della nostra azienda nella classifica del Financial Times.

Quando l’azienda è nata, c’erano 42 dipendenti tra ingegneri e amministrativi. Oggi, invece, ne contiamo un centinaio. E, anche in futuro, l’investimento sulle risorse umane continuerà a essere la stella polare verso cui guardare, pur nell’era dell’Industry 4.0. Le persone – con le loro competenze, la loro professionalità, la loro creatività – sono il cuore della nostra azienda. Dietro importanti risultati, ci sono persone lungimiranti che credono sì nell’innovazione, ma ritengono che il principale investimento debba puntare sulla ricerca di giovani talenti. Per questo, abbiamo instaurato nel tempo proficue relazioni con le maggiori università italiane, mentre all’interno di Hypertec Solution abbiamo creato una ‘Farm’ per formare giovani ingegneri neolaureati. Offriamo infatti un periodo di formazione e valutazione di capacità tecniche e caratteriali, che poi saranno impiegate all’interno della nostra azienda.

La Corporate Academy di Hypertec Solution è dedicata a coloro che intendono potenziare e sviluppare la propria conoscenza tecnica. Attraverso un processo integrato di formazione in aula e attività pratica, Hypertecs si pone l’obiettivo di favorire l’allineamento tra competenze professionali e strategia d’impresa, attraverso docenti che arrivano dal mondo del lavoro e il supporto di un tutor durante lo stage. Ma, a nostro avviso, l’opportunità di vivere l’esperienza di una realtà d’impresa è il vero valore aggiunto che viene offerto ai neolaureati.

Ogni corso ospita 10 ingegneri meccanici che, una volta superate le varie fasi del percorso, si inseriranno nel team di Hypertec Solution. Un team dove non ci sono persone arrivate da altre realtà imprenditoriali. Proprio per questo, Hypertecs è un’azienda fuori dal comune, basti pensare che l’età media dei dipendenti è di 34 anni. Il nostro mestiere è, dopo tutto, investire sui giovani, ricavare il meglio dalla loro crescita, in un contesto generale dove non sempre il sistema scolastico risponde pienamente alle esigenze delle imprese.

Ma l’idea della ‘Farm’ è solo un esempio, un’applicazione di un preciso modo di fare impresa, che si fonda sui valori orientati alla persona. La nostra è un’idea di impresa innovativa che rompe gli schemi consolidati, in quanto puntiamo su un management giovane (dai 32 ai 44 anni) e su un alto livello di scolarizzazione, con il 96% del personale laureato che fa ingresso nel mondo del lavoro a 26 anni. E la scelta di lavorare con giovani neolaureati non è assolutamente casuale: coloro che si affacciano al mondo del lavoro per la prima volta sono una risorsa perfetta da formare al meglio. Oggi invece le aziende cercano figure con esperienza perché hanno smarrito la capacità di formare persone, mentre le piccole realtà imprenditoriali non hanno il tempo, i mezzi e la voglia di farlo. Ebbene, Hypertec Solution è un’impresa innovativa e contro corrente proprio per questo, in quanto pone al centro la formazione continua e costante di giovani talentuosi. Secondo noi, la crescita di un’azienda deve andare in questa direzione, in virtù della quale in pochi anni abbiamo raddoppiato il numero dei dipendenti. In futuro intendiamo proseguire su questa strada, crescendo ulteriormente e puntando al mercato europeo dove i numeri sono importanti.