Inserisci il termine di ricerca e clicca invio.

CENTRI DI COMPETENZA AD ALTA SPECIALIZZAZIONE

È online il bando del governo per presentare progetti volti alla costituzione di Competence Center.

Un bando per la presentazione di progetti per la costituzione di Centri di competenza ad alta specializzazione previsti dal Piano nazionale Industria 4.0. Si tratta di poli di innovazione costituiti nella forma di partenariato pubblico-privato da almeno un organismo di ricerca e da una o più imprese. I Centri di competenza hanno come finalità l’orientamento e la formazione delle imprese (in particolare le pmi) e l’attuazione di progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale in ambito 4.0. Le domande potranno essere presentate fino al 30 aprile 2018.

«La pubblicazione del bando dei Competence Center – ha commentato il ministro Carlo Calenda – dà avvio ad uno strumento strategico nel supporto alle imprese per affrontare le sfide della quarta rivoluzione industriale». Infatti i processi di trasformazione in atto richiedono un forte investimento soprattutto in competenze e formazione professionale, terreno su cui l’Italia sconta, ancora oggi, un divario troppo forte rispetto ai principali paesi europei. Con l’istituzione dei Competence Center il governo intende quindi attrezzare il paese di poli di eccellenza, valorizzando le competenze di università e industria con l’obiettivo di facilitare il trasferimento tecnologico verso le imprese italiane.

Più nel dettaglio, i centri di competenza dovranno svolgere attività di orientamento e formazione alle imprese nonché di supporto nell’attuazione di progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale finalizzati alla realizzazione, da parte delle imprese fruitrici, di nuovi prodotti, processi o servizi tramite tecnologie avanzate in ambito Industria 4.0. Il bando si rivolge a operatori pubblici e privati con la partecipazione di almeno un organismo di ricerca.

I benefici sono concessi nella forma di contributi diretti alla spesa in relazione alla costituzione e all’avviamento del centro di competenza, nella misura del 50% delle spese sostenute, per un importo complessivo non superiore a 7,5 milioni di euro, oppure in relazione a progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale presentati dalle imprese, sempre nella misura del 50% delle spese sostenute, per un importo massimo non superiore a 200mila euro per progetto.

Le risorse disponibili sono pari a 20 milioni di euro per il 2017 e altrettanti per il 2018.