Inserisci il termine di ricerca e clicca invio.

4INDUSTRY – FARETE 2018

“Oggi il ministro Salvini mi ha cambiato l’agenda”. Con una battuta, il numero uno di Confindustria Vincenzo Boccia, ha risposto ai giornalisti che lo attendevano a Farete, l’evento promosso da Confindustria Emilia alla Fiera di Bologna. L’apertura del Ministro dell’Interno alle riforme fiscali in vista nella prossima legge di Bilancio mette in stand by per il momento le azioni di protesta paventate nei giorni scorsi dai responsabili di Confindustria.

L’assemblea pubblica degli industriali riuniti nell’area emiliana ha aperto ufficialmente il 5 settembre la settima edizione di Farete, vetrina delle produzioni, delle lavorazioni e dei servizi in programma. Una vasta platea ha salutato con una standing ovation anche l’intervento di Alberto Vacchi, Presidente degli industriali emiliani, che ha traghettato lo scorso anno verso la fusione le tre realtà di Bologna Ferrara e Modena.

In prima fila il Presidente della Regione Stefano Bonaccini e altri esponenti del mondo politico e istituzionale come Perferdinando Casini e Gianluca Galletti, oltre al sindaco di Bologna Virginio Merola. “Al nuovo governo offriamo tutta la nostra leale collaborazione e gli auguri per fare bene – ha spiegato Vacchi nel suo intervento, riferendosi alle schermaglie di questi giorni – così come faremo con il governo della nostra regione che certamente ha un ruolo positivo nei risultati che abbiamo avuto. Non c’è contraddizione, perché nella nostra associazione non facciamo la politica dei partiti ma quelle delle imprese”.

Anche quest’anno 4industry.tv segue l’evento e documentare come cambia il tessuto industriale del territorio e come le aziende affrontano i nuovi mercati. Il sottotitolo dell’assemblea di quest’anno è “dalla mail alla stretta di mano”, per sottolineare l’importanza del confronto. “Credo che la relazione umana sia la caratteristica che ha fatto del nostro territorio uno dei più virtuosi a livello comunitario in termini di capacità manifatturiera e industriale” – ha spiegato il Presidente Vacchi durante l’intervista che ha rilasciato a 4industry.

Ecco le cifre della due giorni di Farete: 30mila metri quadrati di stand; 800 aziende coinvolte; oltre 90 workshop tematici in programma; 112 operatori internazionali provenienti da 31 Paesi per incontrare le nostre aziende (Afghanistan, Albania, Algeria, Armenia, Brasile, Cambogia, Cina, Danimarca, Emirati Arabi Uniti, Filippine, Francia, Germania, Giordania, Indonesia, Iran, Irlanda, Kuwait, Macedonia, Myanmar, Norvegia, Oman, Pakistan, Polonia, Regno Unito, Serbia, Stati Uniti, Sud Africa, Svezia, Thailandia, Tunisia e Turchia) per un totale di oltre 1.150 appuntamenti b2b già fissati.

Come per l’edizione del 2017, uno spazio importante è dedicato ai giovani e la scuola, con gli stand di vari istituti dell’Emilia pronti a mostrare i propri progetti nel campo della prototipazione con stampanti 3D e altre tecnologie. E non mancano i momenti più leggeri con la Teen Parade dei ragazzi di Radio Immaginaria, e i live di Luca Carboni, Stato Sociale e Tedua.