Inserisci il termine di ricerca e clicca invio.

La valorizzazione dei fabbricati nei contesti lavorativi

Industria 4.0 ed efficienza energetica devono diventare un binomio inscindibile per aumentare la competitività delle imprese del futuro. Marco Benaglia, responsabile commerciale di Steel Pool Cantieri, azienda che opera nel settore delle costruzioni progettando e realizzando soluzioni su misura di involucri per fabbricati civili, industriali e commerciali, interviene sulla necessità di valorizzare un edificio nell’ambito di un contesto lavorativo.

Benaglia, nell’era dell’industry 4.0 diventa sempre più importante riqualificare un fabbricato.

«Certamente, in estrema sintesi potremmo dire che è fondamentale in quanto è possibile migliorare le prestazioni energetiche del fabbricato e, al tempo stesso, dare all’edificio un motivo architettonico nuovo e accattivante».

Quali sono i vantaggi che un’azienda può ottenere?

«In un periodo dove gli investimenti su fabbricati nuovi sono quasi scomparsi, occorre a mio avviso concentrarsi su come valorizzare al meglio i fabbricati ad uso lavorativo già esistenti, non solo dal punto di vista dell’ottimizzazione dei consumi energetici e dei parametri di abbattimento acustico, già incentivati per legge da anni, ma anche dal punto di vista estetico e logistico, quindi funzionale. Lavorare in un ambiente fresco, di pregio o comunque curato, migliora sicuramente l’efficienza e il benessere, in primis di chi ci lavora ma anche di tutti coloro che, a vario titolo, vi entrano in contatto».

Quali sono gli interventi che è possibile effettuare al fine di guadagnare in termini di efficientamento energetico?

«Nello specifico, porto ad esempio interventi fatti negli anni su nostri fabbricati, sui quali abbiamo valorizzato l’involucro di una porzione utilizzata come area sviluppo campionature, ed abbiamo migliorato le prestazioni termiche delle facciate vetrate esposte al sole aggiungendo pale frangisole di varia forma e tipologia (alcune traforate, altre lavorate inserendo porzioni in legno). Infine, come intervento davvero interessante, abbiamo trasformato in tetto giardino alcuni terrazzamenti presenti impermeabilizzati in guaina, che ora sono divenuti aree relax con ombrellone, tavoli e sedie su una piantana in tek nel mezzo di un prato contornato da arbusti di vario tipo e colore. Ovviamente questa zona rappresenta metaforicamente e fisicamente una boccata d’aria fresca rispetto alla frenesia degli uffici, nella quale riordinare un po’ le idee e rinfrescare la mente».

Per ogni fabbricato viene disegnato un ‘vestito’ su misura che calzi a pennello…

«La nostra azienda si confronta di frequente con l’esigenza di ottenere migliorie prestazionali ed estetiche da parte di imprenditori, architetti e strutture pubbliche sensibili a tali aspetti e lungimiranti, per poi costruire di volta in volta il ‘vestito’ su misura ed identificare gli interventi realizzabili».

Esistono fabbricati che si prestano particolarmente a questo genere di interventi?

«Steel Pool ha già eseguito interventi importanti seguendo questi principi su diversi alberghi, su aree portuali pubbliche e private, per aziende sanitarie e altre strutture di vario tipo e destinazione d’uso. In linea di massima, comunque, ogni genere di fabbricato si presta ad essere migliorato, abbellito, ammodernato per aumentarne la funzionalità: si studia caso per caso la soluzione ad hoc».

Dal punto di vista economico, esistono ancora degli incentivi per far fronte a questi interventi?

«È previsto dalla legge finanziaria 296 del 2006, di cui hanno prorogato la scadenza al 31 dicembre 2017, un contributo sotto forma di recupero fiscale dovuto per il miglioramento dell’efficienza energetica dell’edificio; il contributo è pari al 65% della spesa sostenuta, dimostrando di aver raggiunto i valori di trasmittanza fissati nelle varie zone climatiche d’Italia».